High Availability Cluster

Un cluster di “alta affidabilità” è una coppia di server identici che agiscono come un singolo server per garantire la totale continuità in caso di guasto. Con un solo server tipicamente sono ridondati i dischi e gli alimentatori, ma gli altri componenti vitali (mainboard, processore o schede integrate) rimangono con un unico esemplare. Il cluster ci protegge dai disastri e permette al business di continuare, in modo trasparente, anche se uno dei due server è andato KO.

La virtualizzazione ha reso il clustering una pratica sempre meno diffusa: oggi un server virtuale può essere spostato a caldo (cioè senza mai essere spento) da un nodo fisico ad un altro, sfruttando le funzionalità di failover integrate, ad esempio, in VMware.

Ma c’è almeno un caso in cui il clustering è ancora indispensabile: lo storage.

Continue Reading

Retail apocalypse?

Il business è sempre più digitale; le nuove generazioni sono ormai abituate ad acquistare più on-line che in forma tradizionale. Che effetti avrà questo cambiamento sul retail?

Sono mesi che ce lo domandiamo con i nostri clienti e sul tema abbiamo fatto più di un approfondimento, anche con esperti del comportamento e di omni-canalità. Essere presenti contemporaneamente su più canali (da qui “omni”) sia tradizionali che digitali, sembra essere il giusto compromesso, anche se poche aziende hanno una chiara strategia digitale di lungo periodo.

Continue Reading

SQL Tips & Tricks, controllo tabelle NAV

Le tabelle dei dati di Microsoft Dynamics NAV vengono create su SQL Server automaticamente dall’ambiente di sviluppo. Il programmatore definisce la struttura dal designer di NAV e, applicando la configurazione, le tabelle vengono create o aggiornate.

Il database deve quindi essere allineato con gli oggetti di NAV e può succedere che qualcuno abbia creato delle tabelle direttamente su SQL, magari per un backup o per dati temporanei.

Come individuarle?

Continue Reading

Sviluppare APP

Per una software house, lo sviluppo di APP per smartphone e tablet non è più una semplice opportunità, ma un requisito fondamentale per continuare a mantenere i propri prodotti nel mercato. L’uso delle applicazioni in mobilità ha superato di parecchio l’utilizzo tramite desktop; è vero che i software di business ancora resistono, ma la tendenza è incontrovertibile.

Come noi, immagino che molti altri piccoli produttori di software abbiano avuto i loro problemi nel trovare una tecnologia solida ed affidabile per lo sviluppo di APP. Condivido con voi questa esperienza.

Continue Reading

Subnet mask, la sconosciuta

Nella foto c’è una delle pagine di un vecchio libro sul TCP/IP, del 1995. Si parla di “subnet mask”: quell’elemento a molti sconosciuto, a parte il noto “255.255.255.0”. Il tema, per quanto vecchio, mi è ritornato recentemente fuori per un cliente con molti punti vendita, in continua espansione, che ha quasi raggiunto i 500 negozi.

Ogni negozio ha la propria rete…

Continue Reading

Robocopy e Shadow Copy

Robocopy è un semplice tool da riga di comando per copiare dati da una cartella all’altra in modo ricorsivo. La sua opzione “/MIR” (mirror) consente di tenere allineati due storage, applicando solo le differenze tra una copia e l’altra.

Ma cosa succede se vogliamo fare un Robocopy di un filesystem in uso, con file aperti dagli utenti alcuni dei quali magari sono database?

Continue Reading

Internet delle cose

L’Internet delle cose, un mercato che solo in Italia ha un valore stimato di oltre due miliardi di Euro, in continua crescita a doppia cifra. Ma cosa è IoT (Internet of things)? Da Wikipedia:

L’Internet delle cose è una possibile evoluzione dell’uso della Rete: gli oggetti (le “cose”) si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri. Le sveglie suonano prima in caso di traffico, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall’altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete.

Continue Reading

GlusterFS e lo storage replicato diventa semplice

Disporre di uno storage replicato in tempo reale è una possibilità molto importante per garantire la continuità di servizio dei server aziendali. In particolare, se lo storage ospita delle macchine virtuali, sapere che queste sono copiate istantaneamente su due (o più) dispositivi hardware differenti rappresenta una gran sollievo, rispetto a scenari di cosiddetto “disastro”.

Esistono diverse tecnologie software e dispositivi hardware in grado di realizzare automaticamente la replica di uno storage. In passato abbiamo visto, ad esempio, come Synology offra questa possibilità sui NAS di fascia alta; per Linux esiste da tempo il servizio DRBD. Oggi però parleremo di GlusterFS, un software sempre per Linux mantenuto da Red Hat e reso popolare dalla diffusione delle tecnologie di virtualizzazione open-source (OpenStack in primis).

Continue Reading

Fiscalità in Europa

Anche questa volta noi Italiani siamo stati i primi! Nel 1983 infatti il Governo introdusse i famosi e famigerati “Registratori di cassa” per controllare le vendite al dettaglio e contenere l’evasione delle imposte.

Per anni siamo stati l’unico paese d’Europa con questo tipo di regime, all’estero si stampavano scontrini solo come ricevute (prove d’acquisto per resi o garanzia) ma senza alcun valore fiscale.

Oggi dopo più di 30 anni la situazione si è completamente invertita e la fiscalità è stata introdotta in moltissimi paesi.

Continue Reading

Il negozio che vorrei

Ho visto questo video di EPSON per la prima volta a Berlino lo scorso anno, in occasione del POS Summit 2016. In 4 minuti la sintesi del negozio che vorrei e che ci impegniamo a realizzare ogni giorno con le nostre tecnologie!

Continue Reading