Browse Month: giugno 2016

Creare un datastore VMware su SD

Le schede SD sono un efficace supporto di boot per i server che ospitano VMware. Poiché l’hypervisor ha una dimensione molto modesta (circa 1 GB) le normali schede SD sono più che sufficienti e, su alcuni server (es. Dell con modulo IDSDM), è possibile anche creare un RAID-1 a protezione del contenuto.

Solitamente le SD servono solo per ESXi e le macchine virtuali risiedono sui datastore locali o remoti (iSCSI / FC). Può tuttavia essere utile sfruttare lo spazio residuo della SD (qualche GB)  per creare un datastore ed ospitare una piccola VM. Questa VM può essere ad esempio un firewall per l’accesso al nodo oppure una SAN software che ricondivide ad altri nodi i dischi locali.

Continue Reading

Avvio automatico code processi NAV

Le “code processi” di Dynamics NAV consentono di eseguire procedure (codeunit o report) in modo batch, cioè secondo una schedulazione di giorni ed orari e senza occupare il client (l’elaborazione avviene sul server).

È possibile creare infinite code processi; ogni coda esegue i processi al suo interno in modo sequenziale; le code tra di loro sono invece parallele.

Nelle vecchie versioni di Dynamics NAV, l’elaborazione di procedure sul server era affidata al servizio NAS e questa impostazione è ancora presente nelle recenti versioni per compatibilità. Il nuovo sistema di code, più flessibile anche in termini di licensing, ha tuttavia il difetto di non avviarsi automaticamente se il servizio viene riavviato per qualche motivo. Inoltre se la coda va in crash per un errore applicativo, non esiste un sistema di “riarmo” automatico.

Continue Reading

SAN iSCSI in Gigabit Ethernet

Recentemente un cliente mi ha interessato per la progettazione di una infrastruttura VMWare con storage condiviso. Il vincolo (per ragioni di budget) era la banda verso la SAN iSCSI, limitata al Gigabit Ethernet.

Poiché l’infrastruttura dovrà ospitare un database SQL Server per Dynamics NAV, il cliente era preoccupato del possibile collo di bottiglia determinato dal GbE.

Continue Reading

Low cost SSD

Circa 2 anni fa ho sostituito l’HDD del mio notebook con un SSD. Da allora non ho più sentito il bisogno di aggiornare l’hardware, è tutto sempre veloce ed immediatamente disponibile. L’accesso ai dati era rimasto l’ultimo problema da risolvere per allineare le performance di I/O a quelle sempre più spinte di processori e memoria.

Montare un SSD sui client è ormai pratica comune e piuttosto diffusa. Ma lato server qual è la situazione?

Continue Reading