Sarahah: l’app “anonima”

È l’app del momento! Con Sarahah si possono inviare e ricevere messaggi in completo anonimato: finalmente potete dire ciò che pensate al vostro vicino di casa oppure al vostro capo, senza essere scoperti.

Talmente geniale che l’app ha raggiunto in poco tempo le decine di milioni di download, diventando il fenomeno dell’estate. Ma è davvero “anonima” come si pensa?

Ieri questo tweet ha fatto insorgere grandi dubbi negli utilizzatori dell’app:

Perché mai un app “anonima” dovrebbe accedere ai contatti del nostro cellulare e caricarli da qualche parte?

È proprio questo il punto. Gli smartphone sono spesso il punto di contatto tra la vita personale e quella lavorativa. Dentro di essi conserviamo i nostri contatti, le foto più preziose, i ricordi ma anche le e-mail, i messaggi WhatsApp, le app del nostro conto corrente bancario. Una bomba ad orologeria per la nostra privacy.

Quante volte avete verificato l’attendibilità di un’app? Il sito web dell’autore, i commenti, le altre app che ha pubblicato: sono tutti elementi per capire cosa si sta installando nel proprio smartphone.

Quante volte avete ragionato prima di rispondere “YES” alla richiesta dell’app per accedere ai vostri contatti o immagini?

Ed infine: avete una password seria che blocchi lo smartphone in caso di smarrimento?

 

Per supporto commerciale puoi contattare Ahead Informatica al numero +39 0113473770
oppure lascia tuoi recapiti e sarai contattato il prima possibile:



 

Lascia un commento