Browse Tag: Business Model

Mind the Step 2017

Lo scorso 7 giugno ho partecipato come relatore, invitato da EPSON, all’evento “Mind the Step”. Nella bellissima Sala Liberty del Circolo Filologico di Milano abbiamo parlato del futuro del commercio e, in particolare, di omnicanalità.

Cos’è Mind the Step?

Siamo tutti consumatori: scendiamo dalla cattedra ed entriamo nei nostri panni!

Si discute tanto di Customer Experience e di engagement del cliente in ogni Touchpoint del percorso d’acquisto. Ma siamo sicuri di aver colto il nocciolo della questione?

Mind the Step 2017 ha l’intento di realizzare un’inedita e fruttifera contaminazione di obiettivi, idee, proposte, che investe temi riguardanti non solo la tecnologia, ma anche i comportamenti dei consumatori in continua evoluzione, gli aspetti organizzativi e il dialogo tra varie funzioni aziendali.

Continue Reading

Un repository Synology per Veeam

Veeam può essere configurato con diversi tipi di repository. Uno dei più frequenti è una condivisione “share” di rete, offerta da un dispositivo di backup quale ad esempio un NAS. La condivisione di rete è un sistema veloce ed efficace se il server Veeam ed il repository si trovano nella stessa rete o meglio in una LAN ad alta velocità.

Se però il repository si trova in un sito remoto (magari dietro una linea poco performante) bisogna passare ad un sistema diverso. Veeam, per confrontare i dati remoti con quelli locali per trasmettere le sole differenze, ha necessità di eseguire un software localmente al dispositivo di backup. Con la semplice condivisione di rete, questo processo diventa lentissimo a causa dell’elevata latenza del collegamento.

Continue Reading

Open Innovation

Per noi il 2016 sarà un anno di cambiamento, di transizione verso un era “open”.

Ma cosa si intende per Open Innovation? Non è da confondersi con “open source” sono concetti completamente diversi anche se, da un certo punto di vista, dipendenti l’uno dall’altro. Una perfetta sintesi può essere questa:

L’open innovation è un modello di innovazione secondo il quale le imprese, per creare più valore e competere meglio sul mercato, non possono basarsi soltanto su idee e risorse interne ma hanno il dovere di ricorrere anche a strumenti e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno, in particolare da startup, università, istituti di ricerca, fornitori, inventori, programmatori e consulenti. (1)

Continue Reading